SOST. NOCE

NELL'AMBITO DEL PROGETTO NOCE IL CER HA SVOLTO PROVE DI IRRIGAZIONE SIA SU PIANTE ADULTE CHE GIOVANI.

CONCLUSIONI PIANTE ADULTE

Le informazioni raccolte nel primo anno di sperimentazione sono servite a quantificare e testare le necessità idriche del noce da frutto al fine di migliorare i parametri/coefficienti utilizzati dal software Irrinet/Irriframe nel modello di gestione dell’irrigazione. Allo stato dell’arte iniziale del progetto il software ha preso in carico i parametri di calcolo derivanti dalla precedente sperimentazione (all’interno del progetto PSR Innovanoce sull’efficientamento della filiera del noce da frutto): tuttavia si prospetta la possibilità di affinare il modello di calcolo per ridurre ulteriormente i volumi irrigui impiegati senza influire sulla capacità produttività a medio e lungo periodo della coltura.

I risultati ottenuti in questo primo anno di sperimentazione delineano la concreta possibilità di intervenire sui parametri di calcolo del modello Irrinet/Irriframe per ridurre di un 20-30% i quantitativi irrigui da applicare, garantendo ugualmente una performance ottimale della coltura del noce.

Alla luce di tali risultati, la sperimentazione all’Az. San Martino programmata per il 2021, sarà volta a verificare in primo luogo se la riduzione dei volumi irrigui applicati alle tesi con restituzione ridotta, che non ha determinato riduzioni di resa rispetto alle consuetudini aziendali, può aver determinato una riduzione dell’induzione a fiore per l’anno successivo ed in questo caso verrà ridiscussa in corso d’opera la ripartizione dei volumi irrigui da distribuire.

Lo schema irriguo applicato nella stagione 2020 è stato riproposto nella stagione irrigua 2021, tuttora in corso: i risultati verranno riportati nella relazione tecnica finale.

CONCLUSIONI PIANTE GIOVANI

Le prove condotte nel corso del 2020 per valutare l’influenza dell’età del noceto sui consumi e verificare le soglie di intervento irriguo in funzione del metodo di irrigazione adottato (microsprinkler, ali gocciolanti a fila singola o doppia, etc.) e del tipo di terreno, hanno consentito di validare il modello di gestione irrigua con il bilancio idrico del DSS Irrinet/Irriframe, anche in condizioni diverse dall’Azienda San Martino.

I coefficienti di riduzione dei consumi in funzione dell’età del noceto hanno consentito di stimare correttamente le esigenze irrigue anche di frutteti giovani, in condizioni pedoclimatiche differenti, con una buona rispondenza tra i valori di umidità stimata dal modello e quella misurata dai sensori.

Le prove condotte all’azienda Frega hanno dimostrato la buona efficienza del metodo irriguo con ali gocciolanti interrate, meno diffuso nei nostri areali rispetto al metodo a spruzzo che bagna l’intera superficie, ma che ha dimostrato un buon adattamento nelle condizioni di terreno argilloso, che favorisce la diffusione dell’acqua in senso orizzontale, senza percolazioni in profondità.

https://eur-lex.europa.eu/legal-content/EN/TXT/?uri=LEGISSUM%3A0301_1

Inizia il: 01 Gennaio 2020

Finisce il: 31 Ottobre 2022

Aggiornato il: 15 Febbraio 2022

CANALE EMILIANO ROMAGNOLO
CONTATTACI

Hai necessità di contattarci per richiedere informazioni? Chiamaci oppure scrivici.
Ti risponderemo nel più breve tempo possibile.

CONTATTACI ORA