Automazione della rete di consegna delle acque irrigue mediante calcolo dei fabbisogni delle aziende agricole aderenti a Irrinet

Automazione della rete di consegna delle acque irrigue mediante calcolo dei fabbisogni delle aziende agricole aderenti a Irrinet

L’obiettivo generale del Piano è quello di risparmiare risorsa idrica andando ad incidere sulle efficienze legate al prelievo ed alla consegna dell’acqua da parte dei Consorzi di Bonifica, alle aziende agricole all’interno dei comprensori consortili.
Il Piano si pone i seguenti obiettivi specifici:

  1. Risparmiare acqua attraverso l’ottimizzazione delle aperture dei manufatti consortili di presa e di consegna delle acque irrigue.
  2. Accoppiare il corretto calcolo dei fabbisogni irrigui delle colture al prelievo dell’acqua da parte dei Consorzi.
  3. Calcolare la quota di acqua restituita al sistema fluviale
  4. Valutare la sostenibilità economica dell’automazione della rete di vettoriamento dell’acqua per il Consorzio di Bonifica

Il principale risultato che il progetto si prefigge è di risparmiare della risorsa idrica. Nel caso introdotto dal presente Piano si ipotizza di attenersi obbligatoriamente all’esito di IrriNet e di conseguenza si deve ipotizzare di arrivare almeno al 15% del risparmio idrico, grazie al superamento dell’empirismo che alimenta le scelte autonome dell’agricoltore.
Il principale beneficio dell’innovazione connesso al risparmio di risorsa idrica, riferito all’intera superficie regionale irrigata (257.000 ha) e all’intera rete di vettoriamento (6000 km), risulterebbe:

  • Risparmio idrico: 1405 Mm3 di acqua derivata * 15% = 21.075.000 m3
  • Risparmio energetico: 21.075.000 m3/ 0,0006 euro = 12645 euro/m di sollevamento, ipotizzando una prevalenza media di 10 metri, il risultato finale è di 126450 euro. A cui si devono aggiungere i risparmi energetici ottenuti nei distretti con consegna dell’acqua in pressione che hanno prevalenze variabile da 60 a 80 metri.

Dal lato dell’azienda agricola il computo dei risparmi realizzati grazie alla riduzione dei costi di approvvigionamento idrico ed energetico da parte del Consorzio, addebitati ad ogni singola contribuenza del distretto, darà la misura del sollievo che l’innovazione porterà al comparto produttivo agricolo in termini di minori costi di produzione, la cui certezza è peraltro fuori discussione.

azione 1: Messa a punto di un algoritmo matematico che stimi le esigenze irrigue di un area servita da una singola opera irrigua. Le informazioni agronomiche proverranno da IrriNet
Azione 2: Modifiche al software di IrriNet per applicare l’algoritmo individuato e regolare automaticamente l’apertura e la chiusura delle paratoie
Azione 3: applicazione dei software realizzati nelle aree test Area test Piacentina, Area test Bolognese.
Azione 4: valutazione economica L’azione determinerà la sostenibilità economica dell’automazione della rete di vettoriamento dell’acqua per il Consorzio di Bonifica.

Durata del progetto: dal 1/9/2016 al 1/4/2019

Luogo di svolgimento: Valle del Trebbia e Valle del Reno

Progetto finanziato da PSR 2014-2020 Regione Emilia Romagna

Relazione tecnica intermedia

Inizia il: 01 Settembre 2016

Finisce il: 01 Aprile 2019

Aggiornato il: 16 Settembre 2020

CANALE EMILIANO ROMAGNOLO

CONTATTACI

Hai necessità di contattarci per richiedere informazioni? Chiamaci oppure scrivici.
Ti risponderemo nel più breve tempo possibile.

CONTATTACI ORA